Serramenti - Finestre in PVC e in alluminio

Serramenti in PVC

Prezzi dei serramenti in PVC
Serramenti in PVC - Sistema di profili Aluplast
Ferramenta Siegenia Titan
Aluplast - Sezioni dei profili
Vetrocamera serramenti
Serramenti PVC Aluplast - Colori
Aluplast - Serramenti
Coprfili
Serramenti PVC e serramenti alluminio a confronto

Serramenti in alluminio

Prezzi dei serramenti in alluminio
Vetrocamera serramenti
Finestre in alluminio
Serramenti in alluminio
Finestre in alluminio - il sistema di profili COR
Finestre in alluminio - certificati sistema COR
Serramenti finestre in alluminio - le maniglie
Serramenti PVC e serramenti alluminio a confronto
I serramenti in PVC e in alluminio - informazioni e prezzi

Per infissi si intendono le finestre, le porte, sia interne che esterne e le porte - finestra. E' interessante, oltre che utile, sapere che infissi e serramenti non sono sinonimi, come molti credono. L'infisso è la struttura rigida ancorata alla muratura del vano. Su questo telaio, tramite le cerniere, vanno montate la ante. Il telaio, che può essere di legno, pvc o alluminio, può ospitare anche parti non movibili, come le vetrate. Un infisso viene creato per ospitare serramenti, fissi o apribili, destinati a funzioni diverse. I serramenti, invece, sono le parti, apribili oppure no, che vanno inserite nel telaio e costituiscono l'elemento architettonico vero e proprio. Il serramento si definisce tale quando assolve alla funzione di passaggio controllato di luce ed aria, oppure di persone o cose. I serramenti, come gli infissi, possono essere interni od esterni e, nel caso di serramenti esterni, si comprendono anche gli elementi oscuranti o protettivi, come persiane e zanzariere. Grazie all'appoggio fornito dagli infissi, porte e finestre possono aprirsi nel modo e col sistema più adatto alla singola situazione. Non solo il classico e comune sistema a battente, con la porta, o la finestra, che gira grazie alle cerniere, ma anche a wasistas, con l'anta montata in orizzontale che le permette di ribaltarsi per un breve tratto all'indietro, consentendo ad aria, fumi o calore di defluire, senza un'apertura completa. C'è poi l'anta a ribalta, o ribanta, che si apre a scelta nei due sistemi sopra citati. E ancora l'apertura a sporgere, verso l'esterno, in bilico, scorrevole, a libro, saliscendi o a pantografo. Tutte queste soluzioni evidenziano l'importanza della scelta degli infissi in una costruzione.

Gli infissi sono il tramite, o la barriera, tra l'interno e l'esterno di un'abitazione. Non sono un dettaglio trascurabile, considerando la loro funzione e l'uso quotidiano a cui sono sottoposti. Fino a pochi decenni fa, i materiali con i quali erano realizzati gli infissi non erano molto vari. Il legno, per le sue qualità di ottimo isolante, facile lavorazione e reperibilità, è stato il materiale più utilizzato ed è sicuramente il più ecologico. Ma, a fronte di tutti i vantaggi citati, presenta alcuni difetti, il più rilevante dei quali è la sua frequente deformabilità se sottoposto agli agenti atmosferici. Questo comporta, quando si scelgono infissi in legno, una costante e attenta manutenzione. Teoricamente il legno può durare per periodi di tempo lunghissimi, ma la cura e la protezione sono determinanti. Anche il ferro, ma quando si parla di infissi si intende un particolare tipo di materiale, detto appunto "ferro finestra", è stato molto usato fino alla metà del secolo scorso. Le sue limitazioni principali sono lo scarso grado di isolamento e la predisposizione alla corrosione. Il materiale è stato in seguito adattato alla possibilità di accogliere i nuovi vetri isolanti ed è stato fornito di guarnizioni di battuta, allo scopo di migliorare le prestazioni di tenuta.

Intorno alla metà del XX secolo cominciano ad affacciarsi le innovazioni che cambiano in modo radicale la storia degli infissi. Nuovi materiali e tecnologie moderne rivoluzionano il settore e cominciano a fare il loro ingresso sul mercato gli infissi in alluminio, in pvc ed in acciaio al carbonio. Col passare degli anni, questi materiali vengono sempre migliorati, portando alla creazione di composti come il legno/alluminio ed il legno/PVC/alluminio. Si cerca di unire i pregi dei diversi materiali per migliorarne ancor più le prestazioni, sfruttando la resistenza alle intemperie dell'alluminio, posizionandolo all'esterno, e l'alto valore di trasmittanza termica del legno, montato all'interno. All'opposto del legno si collocano gli infissi in pvc, poiché questi ultimi sono i meno naturali ed ecologici. Hanno prezzi ridotti, leggerezza, buone capacità di isolamento e sono abbastanza diffusi in Italia. Per gli infissi in questo materiale, ancor più che per gli altri, bisogna assicurarsi di rifornirsi da venditori affidabili, poiché il basso costo del materiale e l'incremento delle richieste aumentano il rischio di avere prodotti scadenti e lavorati in modo approssimativo.